I Fantastici 4 diario n 1/The Fantastic 4 diary n 1 – 4 marzo 2016

Ciao a tutti, finalmente siamo arrivati dopo 1 anno di nuovo in Cambogia. / Hi everyone. Finally we are back in Cambodia after 1 year.

L’impatto ambientale e sociale con questo fantastico paese è sempre uguale. I colori i profumi i sapori arrivano dritti al cervello e al cuore. / The environmental and social impact with this fantastic Country is always the same. The colours, the scents, the tastes go straight to your brain and to your heart.

Phnom penh é rimasta la caotica e ingestibile città che per un europeo è veramente difficile da capire. La sua popolazione anche, ricca di emozionanti contraddizioni come il fatto di condividere tutto con un ospite ma  poi dover vivere in una baracca magari senza cibo per giorni interi. Una cosa che noi facciamo fatica a ricordare visto che era così anche nel nostro sud Italia. Ma forse noi abbiamo una memoria troppo corta che dimentica in fretta quello che vuol dire condividere e amare ciò che ci possono donare gli altri. / Phnom Penh is still the same chaotic and uncontrollable town, so very difficult to understand for us europeans. The people here are the same, rich of such hearttaking contradictions, like the fact that they are able to share anything they have with a foreign guest, but then they are forced to live in a poor shack even almost without food for days. A thing we have lost memory of, although it was like this, in a way, not so many years ago, in the southern part of Italy too. Maybe we have too short a memory, and we easily forget what it means to share and love what others can give us.

I primi due giorni sono per ambientarsi dato che quest’anno siamo in 4 e non in due come al solito.
Siamo venuti con due compagni di viaggio che ci accompagneranno per 3 settimane e che ci aiuteranno a svolgere tutte i lavori da fare al centro. / First two days to “get the habit of it”, since this time it is 4 of us and not 2 as usual. We are here with 2 friends who will be with us throughout the 3 weeks of our trip and will help us to do all the chores at the Center.

Ad ambientazione avvenuta andremo a visitare i templi di Angkor che sicuramente daranno l’impulso energetico che ci servirà per dare tutti noi stessi ai nostri piccoli angeli cambogiani. / After the first “set up” we will be in Angkor to visit the temples and this will boost our energies, which we will for sure need to give the best for our little cambodian angels.

Un saluto affettuoso e chnom rea plea a tutti. / A loving greeting and chum rea plea to all

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: