JH Agent 006 and a half + 28 Marzo 2018/28 March 2018

Diario 28 marzo 2018 -5 -s

Che giornata disordinata! Stamattina ho abbandonata per un po’ I piccoli per parlare con Sokkea. Non abbiamo avuto molto tempo per parlare in questa missione e ho voluto prendere al volo l’occasione. / What a disorganised day!  This morning I abandoned for a while the small children to talk to Sokkea. We haven’t had much time to talk during this mission so I jumped at the occasion.

 Sono riuscita fare l’ultima lezione con gli insegnanti con conversazione, che è passato da cibo a cucinare a tasse, pensione il costo della vita in Italia. Conversazione complicato ma dalle domande che mi hanno fatto credo che hanno capito. Stavo cercando di far arrivare il messaggio che anche se a loro io sembro ricca e che nel loro confronti lo sono in realtà vivo fuori delle mie entrate utilizzando quello che ho risparmiato quando lavoravo. Finito la conversazione sono rimasti incollate alle scrivanie a guardarmi imbambolate. Ho dovuto dire due volte che la lezione era finito. / I managed to do the last lesson with the teachers. Conversation that started with food and cooking, passed to tax, pensions and the cost of living in Italy. A complicated conversation but from the questions they asked me I believe they understood. I was trying to get across the message that although I might seem rich to them, and I am compared to them, I am actually living beyond my means and am using what I managed to save while I was working. Conversation over they remained stuck to their desks looking at me in amazement. I had to tell them twice that the lesson was over.

Il pomeriggio si complica. Arrivano I medici per il controllo mensile. Questa significa che a turni due studenti spariscano. Inoltre, come ormai abitudine voglio premiare I studenti migliore di ogni classe. Di solito lo facciamo davanti a tutti I studenti ma oggi non è possibile e lo faccio a la fine della lezione di ogni classe, il che significa che devo saltare da un aula al l’altro. / The afternoon becomes complicated. The two doctors who do the monthly check-up arrive. This means that by turns two students disappear. Also, as a recent habit I want to give a small prize to the best student of each class. We usually do it in front of all the children but today that is not possible and I do it at the end of each lesson which sees me jumping from one classroom to another.

Poi durante la pausa Sokkea chiama una riunione per noi insegnanti. Questa è proprio la parte che eviterai. Mi viene chiesto di dare in miei commenti su l’insegnamento, insegnanti e tutto in genere. E una questione di – ti dico quello che pensò o quello che vuoi sentire? Tra l’altro io non sono in grado di capire se  Sokkea traduce esattamente quello che dico. Logico che ci sono dei piccoli problemi, la perfezione non esiste, ma per la stragrande maggioranza ho solo lodi. Poi tocca a loro dirci se la mia permanenza e servito, se hanno imparato da me e anche se hanno delle critiche. Kimlaan ne ha. Non ho passato abbastanza tempo con lei. Ha ragione ma non posso essere da per tutto e l’ho fatto cambiare classe due volte per vedere come insegno e come reagiva  lei, e posso dire di essere rimasta molto impressa. Mentre Sokkea traduce io vado avanti e indietro ai miei alunni a darli compiti. Ogni volta che arrivò un coro di “maestra ho finito” . E alla fine devo dare I due premi. Mi viene in mente mia sorella che quando siamo andati in crociera si è lamentata che la svegliavo parlando nel sonno. Non capiva perché parlavo in Italiano ma il giorno dopo mi ha riferito che il ritornello era “tante cose da fare, tante cose da fare”. Adesso non c’è nessuno a sentirmi ma scommetto che lo dico ancora. / During the break Sokkea calls a teachers meeting. This is the part I would rather avoid. I am asked to give my opinion on the teaching, the teachers and everything in general. It’s a question of – do you want me to say what you want to hear or do you want me to say what I think. Among other things I am not capable of understanding wether Sokkea is translating exactly what I am saying. It’s logical that there are small problems, perfection doesn’t exist, but for the main part I only have praise. Then it is their turn to say wether my permanence here has been useful, if they have learnt anything from me and also if they have any criticisms. Kimlaan has! I haven’t spent enough time with her. She’s right but I can’t be everywhere and I got her to change class twice to see me teach and see how she reacted and I was very impressed. While Sokkeao  translates I go backwards and forwards to give work to my students. Everything time I arrive it’s to a chorus of “teacher I have finished”. In the end I also have to give two prizes. It brings to mind an occasion when I was on a cruise with my sister and she complained that I kept her awake by talking in my sleep. She didn’t understand what I was saying because I spoke in Italian, but the day after she referred that I kept repeating “such a lot to do, such a lot to do”. Now there is nobody to hear me but I bet I am saying it again.

 Domani spiaggia, tempo permettendo, le previsioni sono temporali! Oh no! / Tomorrow the beach, weather permitting, the forecast is for thunderstorms!  Oh no!

Questa presentazione richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: