JH Agent 006 and a half 23 Luglio 2017 / 23 July 2017

Ieri pensavo di aver chiuso la mia missione ma si sa che per un agente segreto il lavoro non è mai finto. / Yesterday I thought I had finished my mission. But as everybody knows a secret agents work is never over.

Sapevo che c’era da acquistare una bicicletta per un ragazzo come regalo da parte di suo sponsor e un po mi dispiaceva non avere il tempo di andare e vedere, anche perché ero già andata in avanscoperta. Poi, ieri sera mi arriva un messaggio da Sokkea chiedendomi se volevo accompagnarlo o riposarmi.  Ma c’era bisogno di chiedermelo? / I knew there was a bicycle to be brought for a boy as a gift from his sponsor and I was sorry that I didn’t have time to go and see, particularly as I had already been out on an advanced expedition. Then last night I had a message from Sokkea to ask me if I wanted to go with him for it or if I wanted to rest. Now was that a question to ask me?

Chiamo l’infaticabile Mr. Dom di venire a prendermi e partiamo a tutto gas. Troviamo Sokkea per strada a Kampot e andiamo a un coffee bar dove fanno l’espresso. Era buona anche se decisamente lungo per i gusti Italiano. Sokkea invece prende un tipo di caffè latte lunghissimo è ghiacciato. La prossima volta lo proverò. Ci mettiamo a parlare del lavoro. Non abbiamo mai abbastanza tempo tranquillo per parlare e scambiare opinioni, adesso lo facciamo. Solo un paio d’ore poi andiamo a scegliere la bici, che viene caricato è legato bene al tuk-tuk. / I call the tireless Mr Dom to come and pick me up and we shot off. We find Sokkea on the road in Kampot and go to a coffee bar where they even make espresso. It was good though decidedly to “long” for Italian tastes. Sokkea had a type of very very big cappuccino but with ice. Next time I will try it. We talk about work. We never even have enough quiet time to talk and exchange opinions, now we do it. Just a couple of hours then we go and choose the bike, that is loaded and tied really securely on to the tuk-tuk.

Approfitto ancora una volta di Dom, e piccolini e magro e praticamente la stessa misura di Bunthy. Che ha cambiato idea, non vuole più un orologio ma dei vestiti. Riesco comperare un completo sportivo e pantaloni e camicia per la scuola. / I profit once more of Dom, he is small and thin and practically the same size as Bunthy, who has changed his mind and doesn’t want a watch anymore but some clothes. I manage to buy a sports outfit and trousers and shirt for school.

I due uomini hanno fame. Ci fermiamo in un ristorante dove non entrerebbe mai un straniero, proprio mai no visto che una ragazza c’era. Di una sporcizia incredibile ma i prezzi sono la metà dei ristoranti turistici. Ormai io sono abituata a non mangiare a mezzogiorno e mi accontento di un caffè ghiacciato. / The two men are hungry and we go to a restaurant where a foreigner would never set foot. Well not quite never as there was a girl there. Unbelievably dirty but the prices were half those of tourist restaurants. By now I have become used to not eating at lunch time so I make do with a glass of iced coffee.

Torniamo insieme al Centro ed io sono in tempo a fare una lezione ai ragazzi della scuola secondaria. Per fortuna perché Mr. To che lo fa di solito ha un raffreddore tremendo e non riesce quasi a parlare. Lo dico di starmi lontano, non voglio mica ammalarmi prime di partire. Faccio leggere e rispondere a delle domande. Come sospettavo fuori di una quindicina di ragazzi/e solo tre sanno leggere bene (tutte femmine). Il problema è sempre lo stesso, a scuola studiano la grammatica, il vocabolo ma sono in troppi per fare conversazione. Se avessi avuto più tempo avrei insistito su la lettura è la comprensione. Ma di tempi questa volta non ne ho più. / We go back to the center together and I’m just in time to take a lesson with a group of secondary school children. It’s a good job because Mr To who usually does it has the most terrible cold and can hardly speak. I tell him to keep away from me, I don’t want to become ill before leaving. I get them to read and answer questions. As I suspected out of about fifteen teenagers only three can read well (all girls). It’s  the same old problem, at school they teach them grammar, vocabulary but unfortunately there are too many of them to do conversation. If I had had more time with them I would have insisted on reading and comprehension. But this time I have no more time.

Tornando a Kep chiedo a Mr. Dom di allungare la strada è andare sul lungo mare, un ultimo saluto.
Quando scendo per andare fuori a cena i ragazzi dello Spring Valley mi pregano di rimanere perché stasera la cena me lo offrano loro.  Mi spiegano che è il loro modo di ringraziarmi per quello che faccio per i bambini Cambogiani. Qualcuno di loro e di Domnak Chambok e ci tengano particolarmente al nostro centro. Allora accetto ringraziando. / On the way back to Kep ask Mr Dom to take the long way round along the sea front, a last glance. In the evening when I go down to go out for dinner the staff of Spring Valley asks me to stay as this evening they want to offer me dinner. They explain it is their way of thanking me for all I do for Cambodian children. Some of them are from Domnak Chambok and are particularly attached to our center. So I thank them and accept. 

Finito di mangiare mi invitano al bar a bere qualcosa insieme. Oltre allo staff che conosco già arrivano anche quelle della cucina. Ci raggiunge anche un figlio della proprietaria. Parliamo tanto di Shade for Children e A Smile for Cambodia è quello che facciamo. / When I had finished eating they invited me to sit with them in the bar and have a drink with them. Other than the staff I already know we are joined by the kitchen staff. We are also joined by the youngest son of the owner. We talked a lot about Shade for Children and A Smile for Cambodia and the work we are doing.

Ma devo andare a preparare la valigia. Ringrazio, auguro la buona notte e mi ne vado. Sono stati carine, ma è già la sesta volta che soggiorno qua, cinque per un periodo di quasi un mese. Mi sembra una seconda casa. Mi dispiace venir via, ma devo ammettere che quando torno a casa, al mio letto, sono sempre contenta. / But I must pack my cases. I thank them, wish them goodnight and leave. They had been very kind, but this is my sixth stay and five times for a period of a month. It’s like a second home for me. I’m sorry I have to leave, but I must admit that on my return home, to my own bed, I’m always happy.

Jane Hartley

Questa presentazione richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: