JH Agent 006 and a half 16 gennaio 2017

Che giornata fantastica. Ho volato per miglia di chilometri ma solo stamattina ha valsa la pena.
Dal inizio. Alle 8,30 aspettavo fuori dal Spring Valley il mio tuk-tuk. Vedo arrivare uno in fondo alla strada ma decido che non è mia visto che c’è dentro delle persone. Invece era proprio mia con dentro i mie ragazzi Theara e Bunthy accompagnati dalla social worker e la sua bambini. Sono volati fuori, un abbraccio mozza fiato dalla parte di Theara ed uno un po’ più da gentiluomo da Bunthy, che gioia vederli. Quanti sono cresciuti, Bunthy e quasi alto come me. Il viaggio fino al centro è passato in un lampo di abbraccio, domandi e fotografie.
In arrivò al centro ero pronta a fare foto ma i bambini che mi sono venuti incontro erano pochi. È cambiato tanto. Tanti ragazzi sono passati alla scuola secondaria e fra quelli che mi abbracciavano con un “Hello Jane how are you” c’era tante faccine che mi guardavano incuriosite. Ma presto avevo le mani pieni di fuori che hanno raccolte nei campi. Ogni volta che ringraziavo e abbracciavo qualcuno per l’omaggio arrivavano altri, timidi per aspettare la mia reazione. Un esperienza impagabile.
Dopo i benvenuti di rito e presentazione a nuovi staff mi sono strappata da Bunthy, sempre più impacciato e Theara, occupata a giocare con la bambina vivacissima del social worker e mi sono aggregata alla mia prima classe della mattina. Sono piccoli ed agli inizi con ABC. Oggi mi sono limitata a seguire le lezioni per capire il modo di insegnamento ed il livelli dei bambini. Ma vanno bene e sono impegnati. Quando sono andati via sono stati sommersa da abbracci ed anche baci, inusuali per Cambogiani, perfino da un ragazzo.
Alle 11 pausa di pranzo.  Avete capito bene, dalle 11 alle 14. Il pausa di pranzo delle scuole statale. Per me una noia mortale. Rifiuto con cortesia l’invito di mangiare con gli insegnati e mi metto da parte a leggere e mangiare il mio biscotto …..(niente pubblicità).
Ma presto, alla spicciolata cominciano arrivare, iniziano i “Hello Jane how are you”?
La prima lezione del pomeriggio è sempre con To ma con i ragazzi più grandi ed avanzati e gli conosco quasi tutti. Che bello rivederli e ricevere i loro sorrisi complici. Anche se insegna To mi guardano sempre per la mia approvazione.
Durante la pausa l’inevitabile burocratico riunione dello staff per spiegare chi sono, ridevo perché oramai lo sanno tutti. Da parte mia ho offerta di insegnare Inglese agli insegnati ma al di fuori di To avevano tutti una scusa.
Ho voluto provare la USB che avevo portato con canzoni e lezioni ed evita funziona sul televisore comperato da Audrey e Nabil l’anno scorso. Grazie ancora ragazzi per questo regalo.
Cambio di classe e mi aggrego al Mr Sothear all’esterno con la sua classe mista di bambini con problemi d’impedimento. Siamo proprio al livello di ABC, 1 a 10 ed i giorni della settimana. Ma ancora una volta sono rimasta stupita dal fatto che guardavano me per l’approvazione e brillavano quando dicevo “bene”. Ma non si può fare altrimenti, ci mettano tanto impegno.
Verso la fine della giornata iniziavano arrivare le ragazze che sono passati alle scuole secondarie. Sapevano che arrivavo e sono venuti a salutarmi. Dopo solo un anno sono passati da essere ragazze ad essere signorine. Come erano contenti quando mi ricordavo i loro nomi.
Al saluto fine giornata il solito assalto di abbracci da quelli che mi conoscono già, ma cosa dire quando ti sentì tirare i pantaloni e trovi una che non ti riva al ginocchio che vuole che ti abbassi per darla un bacio.
Qui Bond rischia di lasciare il cuore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

What a fantastic day. I’ve flown thousands of miles but it was worth it just for this morning.

Lets start from the beginning. At 8.30 I was waiting outside Spring Valley for my tuk-tuk. I saw one arriving but decided it wasn’t mine as there were some people in it. But it was mine with my kids Theara and Bunthy accompanied by the social worker and her little girl.  They flew out followed by a breath taking hug from Theara and a more gentlemanly one from Bunthy, what a joy to see them. How they have grown, The journey passed in a flash of hugs and questions and photos.
Arriving at the center I was all ready to take photos of the children as they rushed to greet me but there were only a few. Everything has changed. Lots of children have gone up to the secondary school and in the mist of those who hugged me and greeted me with “hello Jane, how are you?”

There were a lot of little faces staring at me in curiosity, but it didn’t take long before I had my hands full of field flowers. Everytime  that I thanked them and hugged someone for the gift others arrived shyly awaiting my reaction.
After the ritual presentation of new staff I dragged myself away from Bunthy, still ill at ease, and Theara who was busy playing with the very lively little girl of the social worker and joined my first morning class. They are small and beginners at the level of ABC. Today I limited myself to following the lessons trying to get an idea of the mode of teaching and level of the children. But they are okay and very willing.  When they left I was smothered in hugs and even kisses, not usual for Cambodians, even one from a boy. Lunch break at 11 a,m. Yes you’ve got it. From 11 until 14, that’s the state school lunch break. For me it’s deadly boring. Educatedly refused lunch with the teachers and took myself off to a desk to read and eat my……. biscuits (no publicity).
But very soon, one at a time I start to hear “Hello Jane, how are you?” as the afternoons students arrive.The first afternoon lesson is once more with To but with older more advanced children and I already know most of them. Wonderful to see them again and receive their knowing smiles. Even though To is teaching they look towards me for my approval. During the break the usual  meeting with the staff to explain who I am , everybody laughter because they already know me. On my behalf I offered to give them English lessons during the never ending lunch break, but with the exception of To they all had an excuse. I took the opportunity to try out my USB stick containing songs and lessons on the TV Audrey and Nabil bought last year and it works. Thanks again for that gift.
Change of class and this time I am with Mr.       Outside with a class of mixed children of all ages with learning disabilities, I’m told. We are really at the level of ABC, 1 to 10 and days of the week. Once again I was surprised by the fact that they looked to me for approval and beamed when I gave them the okay but it’s impossible not to give it they put in so much effort.
Towards the closing of the day girls who have passed to the secondary school started to arrive. They knew I was coming and had dropped in to say hello to me. In the passing of a year they have changed from young girls to being young women. They were so pleased when I greeted them by name.
Closing of the day was marked by hugs from those who already know me, but what to say when you feel your trousers being pulled and look down to see a tiny scrap that doesn’t even arrive at your knees and wants you to bend down to give her a kiss.
Bond is in serious danger of leaving his heart
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: